SFILATA DELL’EGETMANN, CANDIDATA PER LISTA DEL PATRIMONIO IMMATERIALE DELL'UNESCO.

 

 

 

Il Sottosegretario ai Beni Culturali, Dorina Bianchi, e il Segretario Generale della CNIU, Enrico Vicenti, hanno assistito alla sfilata dell’Egetmann, una delle più significative espressioni di patrimonio immateriale dell’arco alpino, che si tiene ogni due anni a Termeno in provincia di Bolzano. Si tratta di un vento performativo e rituale che prende l’avvio dalla rappresentazione delle nozze dell’Egetmann Hansl (Giovannino dell’erpice) e che riflette i temi della fecondità, della trasgressione rispetto al concetto di normalità, della lotta tra inverno e primavera. Tutta la manifestazione, nelle parole di Giovanni Kezich, Direttore del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina,  è caratterizzata da un’”atmosfera stracarica di esaltazione rabelaisiana” ed è espressione di una ritualità popolare rappresentata con analoghe caratteristiche in numerosi altri paesi europei.